martedì 3 marzo 2009

Armatevi e partite

Ultimamente, sembra che il rispetto sia diventato una cosa secondaria, di poco conto. C'è chi in autobus ti urta e neanche ti chiede scusa. C'è chi ti passa davanti nella fila alla cassa del supermercato facendo finta di niente. C'è anche chi, come il tale possessore del defunto blog, ha deciso di postare ricette e fotografie non sue, ma appartenenti ai veri foodbloggers come Sigrid, Carolina, essenza di vaniglia, Stella di Sale, Fior di Frolla, e molti altri ancora. Purtroppo non è lui l'unico caso: ve ne sono state e ve ne saranno altre, di persone meschine che si impossessano delle ricette altrui senza chiedere il permesso. Oltretutto, come molti di voi hanno già affermato, un blog di cucina nasce per condividere le ricette con gli altri; nulla avrebbe vietato ai Cotali Schifosi di appropiarsi delle ricette, purché:
1. lo avessero chiesto agli effettivi proprietari;
2. avessero poi inserito la fonte, la sorgente da dove avevano palesemente copiaeincollato le ricette.

Per evitare che in futuro non accadano più casi di plagio, mi unisco anch'io alla lotta dei foodbloggers, appena arrivata in questo mondo che, come quello reale, ha anche i suoi lati negativi:

Per ulteriori informazioni, vi consiglio di andare a leggere il post di Stella di Sale.

Grazie per l'attenzione, ci tenevo a far sapere che anch'io sono con voi!

6 commenti:

Carolina ha detto...

Grazie tesoro. Molto carino da parte tua.
Bacio!

tartina ha detto...

@Carol: :] Bacino! Giustizia sarà fatta. (prima o poi)

comidademama ha detto...

Purtroppo capita. A me è capitato anche di trovare pezzi di post in un articolo su un quotidiano. E non è bello.

tartina ha detto...

@comida: Addirittura? Che schifezza.

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Grazie mille! Più siamo a parlarne e meglio è.
Che belle foto che fai!
Ciao
Alex

tartina ha detto...

@Alex: Infatti, speriamo che la cosa non si ripeta!
Davvero? Grazie, le tue sono superlative! ^_^