mercoledì 25 febbraio 2009

The American Dream


Quante volte vi sarà capitato di guardare un film o un telefilm e di vedere i protagonisti alle prese con delle vere e proprie prelibatezze culinarie, che avreste sicuramente voluto assaggiare? Ecco, questo è più o meno il mio rapporto con i bagels (e con le ciambelle glassate di Homer J. Simpson, ma questa è un'altra storia). Da "Sex and the City" a "The O.C." a "The Departed" (anche se in quel caso il bagel assume una tonalità macabra), queste simpatiche ciambelle rotonde appaiono continuamente. Ogni volta che comparivano sullo schermo mi chiedevo cosa fossero, ma soprattutto come fossero, visto che venivano mangiati con gusto anche da Sarah Jessica Parker. Potrete quindi immaginare la mia gioia nel leggerne la ricetta su Internet, ricetta che è stata immediatamente realizzata. Li eleggerei, insieme ai panciuti muffins di Starbucks, a simbolo culinario dell'America, anche se la storia vuole che siano nati in Europa intorno al Seicento a Vienna o a Cracovia - due sono le scuole di pensiero - e che siano stati esportati in America dagli emigranti ebrei intorno al 1800. Perfetti per colazione con burro e marmellata, sono l'ideale anche per un brunch: nella versione classica, farciti con salmone affumicato, formaggio quark (come del Philadelphia), erba cipollina o aneto; oppure, come verranno consumati da me stasera, farciti con hamburger cotto alla piastra e ketchup. Altro che Mc Donald's!
I'm lovin' it.


Bagels

Ingredienti

250 g farina 00
150 g farina Manitoba
225 ml latte
50 g burro
30 g zucchero
15 g lievito di birra fresco
1 uovo
un pizzico di sale
semi di sesamo o di papavero

Procedimento

Portare a bollore il latte, versarlo in una terrina e farvi sciogliere il burro e lo zucchero. Quando il tutto si sarà intiepidito, sbriciolarvi il lievito di birra e lasciare riposare per 5 minuti circa. Vedrete che, trascorso questo tempo, si sarà formata una schiumettina in superficie. Quindi, separare il tuorlo dall'albume ed aggiungere al composto il solo albume, mescolando bene con un cucchiaio. A questo punto, aggiungere i due tipi di farina, e continuare a mescolare finché il composto sarà troppo denso per poter continuare. Trasferirlo dunque sulla spianatoia e cominciare ad impastare per almeno 15-20 minuti: lavorare energicamente la pasta, sbattendola anche sul tavolo, fino ad ottenere una palla liscia e soda, che non si appiccichi alle dita. Porla in una terrina e lasciarla lievitare dentro al forno chiuso per 1 ora. Quando, dopo questo tempo, sarà raddoppiata di volume, formare una decina di sferette lisce tirando la pasta da sopra verso il fondo e fermandola con un "pizzicotto": posizionare le palline su una teglia rivestita da carta da forno, facendo bene attenzione a mettere la parte più "brutta" di sotto, cosicché non si possa vedere. Infarinare il proprio dito indice e praticare dei buchi nelle sferette abbastanza larghi (circa 1 cm e mezzo). Coprire con un panno e lasciar lievitare per altri dieci minuti. Portare ad ebollizione una pentola d'acqua e immergervi i bagels per una quindicina di secondi ciascuno, in modo da lessarli. Disporre nuovamente sulla placca da forno. Quindi, sbattere il tuorlo rimasto con un po' d'acqua e spennellare le ciambelline, poi cospargere di semi di sesamo o di papavero, a scelta. Infornare per 20 minuti in forno preriscaldato a 200°.
Se si vuole consumarli il giorno dopo, porre i bagels in un sacchettino di plastica. Se invece si vuole conservarli, tagliarli a metà, porli nei sacchettini e poi in congelatore: al momento del consumo basterà dargli una scaldatina, dopo averli fatti scongelare.

17 commenti:

Carolina ha detto...

Hai proprio ragione! Ti racconto un aneddoto. Lo scorso aprile sono stata a New York e la prima cosa che ho fatto è stata tuffarmi sui bagels. Sono stata lì per una settimana e per tutto questo tempo ho mangiato esclusivamente (ma proprio sul serio) bagels e cheesecake. Fatto sta che alla fine non ne potevo più! Avevo fatto scorta per tutti i film che mi ero vista nei primi 25 anni della mia vita...
A parte questo ti sono venuti bellissimi! Mi piace molto il tuo stile, complimenti!
Ti ho inserito nel mio blogroll. Ho intenzione di non perdermi un tuo aggiornamento!
A presto!

Anonimo ha detto...

Io ho avuto l'onore di assaggiare i bagels di questa bravissima cuoca, e credetemi: non solo sono bellissimi dal punto di vista estetico, ma sono anche deliziosi al palato. Divini.
E hai ragione, carissima Tartina, quando dici che li eleggeresti a simbolo culinario d'America.

Con affetto,
la tua Cavia.

tartina ha detto...

@Carolina: Ahah! Ci credo, io avrei fatto lo stesso! *_*
E i marshmallows? Vogliamo parlare dei marshmallows?
Grazie, grazie cara! Non sai quanto mi fai felice ad aggiungermi nel tuo blogroll!
Baci*

@Cavia: ti adoro. L

77mele ha detto...

Tesoro grazie per la ricetta anch'io la cercavo ma non sapevo come si chiamavano.
Grazie per la visita e ti invito a far parte dei miei amici, naturalmente se ti fà piacere e ti linko subito con piacere un abbraccio grande, Mela.

paola ha detto...

Prima di tutto complimenti per la bella presentazione....poi io adoro Sex & the City e quindi anche bagels che produrrò molto presto seguendo la tua ricetta!
un bacione!

Fiordilatte ha detto...

ma sono solo io così distratta che pur avendo guardato TUTTE e dico tutte le puntate di sex & the city....non ho mai notato questi bagels???? Eppure quelle quattro fanno sempre colazione/pranzo insieme ^__^ va beh...son proprio sbadata! Ricetta da provare sicuramente!

tartina ha detto...

@77mele: Che dici, mi farà piacere? Piacerissimo, piuttosto :)
Grazie, grazie! Ti linko anch'io.

@paola: Questa ricetta non fallisce mai. Per tutta l'estate ho sfornato bagels :DDD

@Fiordilatte: No, davvero non ci hai mai fatto caso? Io uguale a te, TUTTE le puntate mi sono vista! Ora ho iniziato a seguire "Lipstick Jungle", la seconda "opera" di Candace Bushnell, ma Carrie&co. non hanno rivali!
Sì, quelle 4 sono puntualmente a pranzo insieme, e di solito tendono ad ordinare esigue salatine. Ma in molte puntate, soprattutto quando si trovano fuori, le puoi vedere azzannare dei bagels. Ho il ricordo di una puntata in cui Carrie e Miranda mangiano con gusto un bagels mentre camminano per la City! :D

sciopina ha detto...

brava ottima preparazione e foto. Bello anche il tuo blog. E bagel con salmone e filadelfia è una cosa che mi manda fuori di testa..ma non lo disdegnerei con l'hamburger come te...

sweetcook ha detto...

L'hai già mangiato quello di stasera con l'hamburger? Se non l'hai ancora fatto aspettami che arrivooooooooooooooooooooooo:D


P.s. Nella mia lista dei blog comparivi già da ieri:))))))

tartina ha detto...

@sciopina: uuuh grazie!
I bagels si possono farcire con tutto, un po' come le Jacket Potatoes :D eheh

@sweetcook: che spirito d'osservazione che ho! Mica me ne ero accorta!
Ho appena terminato il Big Mac home made, comunque... con tanto di ketchup e insalatina :P
yum
gnam
slurp
[ahahah]

lenny ha detto...

Auguri per il giovane e promettente blog e complimenti per la ricetta simbolo d'America che noi italiani non disdegniamo affatto.
Ciao

tartina ha detto...

@lenny: grazie lenny! *.*

i dolci di laura ha detto...

che meraviglia, mi viene voglia di rubartene uno! :P

Fiordilatte ha detto...

vero Carrie&co sono imbattibili...mi mancano un sacco!dopo aver visto le serie e il film mi è rimasto un senso di vuoto!Però ho letto che ci sarà il secondo film... ^__^
Sa, devo riguardare qualche puntata... e osservare come si deve non solo scarpe e vestiti :P

tartina ha detto...

@laura: Grazie! :)

@Fiordilatte: la tentazione sarà dura. Ma come sono i completi di Patricia Field? Quella donna è un genio. Secondo me la moda si basa ancora sugli abiti di Sex and the City! ahahahaha

Anonimo ha detto...

Sembrano proprio buoni, voglio provarli. complimenti per le foto e il blog. Imelda

tartina ha detto...

Lo sono anche :)
Provali, Imelda, e poi fammi sapere ;)
E grazie per i complimenti!

*