martedì 12 gennaio 2010

Sei già dentro l'happy hour - Frollini al parmigiano


Frollini al parmigiano, originally uploaded by la tartina.

Ultimamente, accanto al culto per i nuovi prodotti Apple e al culto per Quattro Salti in Padella, si può riscontrare in Italia una veneranda adorazione per il culto dell'aperitivo. Ritrovarsi prima di cena con gli amici in un locale a corroborarsi lo stomaco con bevande analcoliche o poco alcoliche (come Spritz, Campari, Negroni) e a sollecitare appetito e salivazione con stuzzichini di ogni genere, sta diventando una vera e propria abitudine tra gli italiani e gli europei. Va specificato che l'aperitivo è un rito già diffuso in città come Torino, Genova, Firenze, Napoli e Milano alla fine del 1800 e che nasce a Torino grazie alla produzione di Vermouth da parte di Antonio Benedetto Carpano. Vermouth e spezie, ossia il progenitore del tanto amato moderno Martini. Oggi si utilizza impropriamente in Italia il termine Happy Hour (traduzione letterale: l'"ora felice") per andare ad indicare quest'attività: in realtà il termine si riferisce ad una promozione delle vendite diffusa nei territori anglosassoni, per attirare clientela nei pub ed indica l'offerta di consumazioni a prezzo ridotto (bevi 3 paghi 2, per capirsi). Ovviamente questa pratica solleva critiche, poiché si pensi incentivi al consumo dell'alcol; tuttavia, dico io, sempre meglio che in Italia, dove l'aperitivo sta diventando sempre più costoso ed elitario. Il prezzo dei cocktail è direttamente proporzionale all'eleganza del locale prescelto, mentre l'abbondanza del buffet è inversamente proporzionale. Sempre più frequenti sono drink stipati in bicchierini da flebo e un misero parco di finger food: per carità, davvero carini, ma alquanto miseri! Proprio per questo motivo, spesso e volentieri, un ricco aperitivo sostituisce la cena vera e propria. Ci si sceglie un locale che offre un'ampia varietà di invitanti stuzzichini, si spende 5 euro e ci si assicura un pasto completo. Molti locali, astutamente, stanno facendo la loro fortuna con questo metodo: offrono teglie di pastasciutta calda, crostini di ogni tipo, frittelline e a volte anche dolci, in aggiunta alle patatine e olive verdi di consuetudine. Invece della cena in pizzeria o al ristorante si preferisce l'"aperi-cena", più veloce ed economico. Io adoro stuzzichini e cibi da mangiare in un sol boccone! Comunque sono consapevole che un'alimentazione condotta così non gioverebbe a nessuno stomaco, neanche a quello più forte. I finger food offerti da bar e pub sono sì invitanti di aspetto e odore, questo non lo metto in dubbio, ma preparati con chissà quali ingredienti e chissà in quale modo! Sicuramente poi, i salatini e le leccornie che rimangono intatti, vengono riutilizzati anche il giorno dopo, magari apportando delle modifiche (il sughetto dei crostini può essere tranquillamente utilizzato, dopo un'opportuna scaldatina, come condimento per della polenta). Non è tutta questa salute, diciamo, ma una volta a settimana si può anche fare. Ci guadagna il portafogli e, in compagnia, tutto acquista un altro sapore. Ah, i miei stuzzichini preferiti? Le tartine, ovviamente, magari accompagnate da un bel Cosmopolitan alla Carrie Bradshaw.

Oggi vi propongo la ricetta di un ottimo e versatile finger food appunto, tratta dal blog Anice&Cannella, ormai una garanzia in termini di successo. Sembra quasi di addentare un pezzo di formaggio reggiano, e le spezie prescelte contribuiscono ad insaporire questi biscottini salati che si conservano perfettamente rinchiusi in una scatola di latta.


Frollini al parmigiano

Ingredienti

80 g burro
125 g farina 00
100 g Parmigiano Reggiano grattugiato
sale&pepe q.b.
1 pizzico di zafferano in polvere

per decorare:
1 uovo
pinoli, gherigli di noce, cumino, peperoncino, pepe nero, pepe rosa, pepe di Sichuan, origano...

Procedimento

Mettere insieme in una ciotola la farina, lo zafferano, il burro a temperatura ambiente, sale e pepe. Impastare con le dita fino a quando l’impasto non diventerà liscio e senza grumi. Aggiungere il parmigiano e impastare ancora fino ad amalgamare completamente gli ingredienti. Stendere l’impasto con un matterello e ritagliare tanti frollini di diverse forme. Spennellare con l’uovo sbattuto e spolverare la superficie con le spezie prescelte, o decorandola con pinoli o noci. Disporre i frollini su una teglia foderata con della carta da forno ed infornare in forno caldo a 180º per 10 minuti. Farli raffreddare su una griglia.

23 commenti:

Micaela ha detto...

mmmmmm..... buonissimi solo a guardarli!! :-)

manuela e silvia ha detto...

Bè, non mettiamo in dubbio che l'happy hour home made sia decisamente tutta un'altra cosa! più sfizioso e certamente ricco!
questi salatini son perfetti!
un bacione
PS: per che ora facciamo allora? va bene per le 19:00??

Jasmine ha detto...

Ehi, ciao, prima di tutto grazie per essere passata sul mio blog e grazie per i complimenti.
Anche il tuo blog è carinissimo!!! E poi sei brava: posti spessissimo nuove ricette, mentre io devo sempre accapigliarmi con mia madre perchè mi conceda di usare la cucina... Sospetto che quando sarò "grande" mi vendicherò cucinando tantissimo, tutto il tempo :D
A proposito di età... anche io compio gli anni il 25 di Gennaio!!! Io 21, però... Che buffissima coincidenza. Non è incredibile? Forse quelle che nascono il 25 di gennaio è destino che vadano pazze per i fornelli :)

Da ora in avanti seguirò il tuo blog: troppe cose ci accomunano perchè possa trascurarlo e poi è davvero bellissimo! Anzi, ora ti aggiungo anche al blogroll.

A presto!
Jasmine

ღ Sara ღ ha detto...

sto cantando la canzone di Ligaaa xD

Buonissimi questi frollini salati !!!
Anche io spesso il sabato o il venerdi faccio l'aperitivo...peccato che i bar non facciano queste bontà...si limitano a noccioline, patatine..etc..insomma solite cose !! un bacione

Onde99 ha detto...

Tanto per completare il quadro, ti informo che, dalle analisi condotte su una vaschetta di patatine presente sul bancone di un noto locale da aperitivo fiorentino, sugli snack sono state rinvenute non ricordo quante centinaia di tracce di urina diverse. Evidentemente, la ciotolina si trovava sulla via della toilette ;-) Preferisco un aperitivo casalingo, con questi biscottini formaggiosi!

barbara ha detto...

Che i tuoi stuzzichini preferiti fossero le tartine chissà perchè ci avrei messo una mano sul fuoco! XD

iana ha detto...

sono davvero invitantissimi!

Carolina ha detto...

Sto ancora ridendo (o piangendo!) per il commento di Onde...
La mia dolce metà è paranoico per questo genere di cose e sta attento oltremodo. Lui, per esempio, non prende mai niente come aperitivo in un locale... Io sono un po' più sbadata (e soprattutto facile preda di attacchi di fame) così capita che pesco qua e là. Non ti dico le discussioni! Quando c'è lui adesso evito...
A presto!

tartina ha detto...

@Micaela: grazie cara :)))

@manu e silvia: esatto, io vado pazza per in finger food! :D perfetto, a tra poco allora ahahah

@Jas: ma grazie, grazie e ancora grazie! dai lo stesso giorno! che coincidenza! (acquisti punti :P ahah) anche io ti ho aggiunta ;D

@Sara: esatto! :| meglio l'aperitivo home-made, come hanno ben detto manu e silvia :D

@Ondina: dopo il tuo racconto giuro solennemente che non toccherò più nessuna patatina e/o oliva. resisterò alla fame da vera stoica! o magari mangio a casa, che dici eh? :-)

@barbara: ahahah xD

@iana: :D

@Caro: mi sa che la tua dolce metà ha proprio ragione... nel momento in cui deciderai di raccontargli la storia di Onde, di' pure addio ali stuzzichini dell'aperitivo in sua presenza! eheh

eli ha detto...

ahahah! ho letto il commento di Onde, allora ha ragione mio marito (schizzinoso in modo paranoico) quando dice: "non assaggiare quella roba che tutti ci hanno sputacchiato e starnutito sopra"

I frollini salati sono buonisssimi, era da tanto che non li vedevo in giro, mi hai dato un'idea ;)

tesargento ha detto...

l'happy hour è, sostanzialmente, la mia rovina.
Da noi è diventata una cosa fissa, che a saltarla ci si sente quasi in colpa, come per una seduta dall'estetista per capirci. Spesso, tra l'altro, facciamo il bis visto che all'aperitivo settimanale si affianca quello per l'inaugurazione di quel locale, l'apertura di quella mostra, il compleanno di quell'amica ecc
sembra che abbia sostituito la gran parte degli altri eventi sociali e, in effetti, viene spesso usato come sostitutivo della cena (tipo prima aperitivo e poi in giro fino all'ora di andare in discoteca, dove presumibilmente dovresti smaltire le calorie ignaramente ingurgitate)
La mia rovina, dicevo, perchè se c'è una cosa che adoro sono i buffet. Più che altro i cibi in monoporzione. Anche quando cucino a casa, piuttosto che farmi il piatto di pasta preferirei prepararmi una ciotolina di insalata, una ciotolina di zucca al forno, una ciotolina di riso bianco e prendere un pezzetto da ognuna delle tre (la quantità di ciotoline presenti nella mia credenza, è, ovviamente, vergognosa).
Purtroppo si dà il caso che io abbia uno stomaco delicatissimo. Che è poi il motivo principale per cui ho iniziato a cucinare, i 4 salti in padella findus non solo non mi fanno impazzire di sapore, mi fanno proprio stare male. Il mio apparato digerente lavora a ritmi da bradipo e se il cibo è vecchio, riciclato, di scarsa qualità, o comunque non salutare, lo avverto subito. Risultato, una volta a settimana mi tocca farmi una bella zuppa o vellutata alle sette e mezza di sera, in modo che quando alle otto e mezza mi ritroverò davanti al buffet di cibi supersalati superconditi supercongelati e poi riscongelati saprò trattenermi a quei pochi biscotti, quel piattino di cous cous o quegli spiedini di pomodoro e mozzarella senza fare fuori l'intero vassoio di tartine al salmone (per restare in tema:D)
A questo aggiungi che l'unico alcolico che mi piace è il Martini (ne ho assaggiato uno in Belgio che si chiama Martini Fiero,se lo trovi provalo!!!) in queste serate sembro una copia di James Bond: martini in una mano e spiedino nell'altra, pronta ad infilzare qualsiasi cameriere che si sospetti di essere una spia sotto copertura
I frollini al parmigiano li avevo già fatti (presi proprio dal blog di Paoletta) e in famiglia hanno riscosso un successo incredibile, me li richiedono in continuazione :D Per me invece si sente troppo il sapore del formaggio, riesco a mangiarne solo uno, magari accompagnato da qualcosa di neutro vicino, ma de gustibus..
All'esame ho preso 28 e visto che ho passato 24h a lamentarmene (sai la classica cosa "maiononhosbagliatonienteperchèquellimbecillenonmihamessotrentaaaaa") adesso mi sento nettamente meglio e ne sono perfino soddisfatta :p
Senza contare che.. un esame in meno!yuppie!!
Buona serata, io tra un po' vado a vedere welcome al cinema, dicono sia bello, speriamo bene!
Baci
Tesh

tartina ha detto...

@eli: e non ti lascerebbero delusa, mia cara :D di sicuro non presentano gli inconvenienti di quelli citati da Onde :SSS

@tesh: ahahahha allora devo assolutamente provare il Martini Fiero, a patto che qua da me lo facciano - non mi sembrerebbe possibile -.-"
io anche mangio prima, in quanto:
1) l'ora dell'apericena è verso le 21/21:30, io non ce la faccio a trattenere l'impulso della fame per così tanto tempo!
2) non mi soddisfano quegli stuzzichini. li adoro, ma non si possono mangiare in quantità apprezzabili a sopperire una cena!
ma tu sei così delicata, tesh? ti immagino come uno scricciolo, ti giuro!!! piccolina e così delicata!
bravissima per il 28 comunque, davvero :)))
altro che spinaci, sono i piselli surgelati a dare forza! :D

Elisa ha detto...

Adoro preparare Finger Food, antipasti e tartine varie e infatto ho un paio di idee ma visto che servono farine speciali che io in questo momento non ho, mi tocca rimandare tutto a dopo l'esame. Anche queste sono molto sfiziose ma, ahimè, a casamia in questo momento stanno tutti a dieta!

tesargento ha detto...

beh in effetti un po' fragilina lo sembro a guardarmi (più che altro penso per il colorito bianco bianco però) ma a definirmi scricciolo non ci arriverei, troppo alta e sicuramente con qualche kg di troppo per farmi stare bene quella definizione :p
comunque, quando finisce questa adorabile sessione d'esami magari un week end ci organizziamo e ci andiamo a fare un aperitivo :p
a proposito ma.. tu?gli esami? cavolo devo decisamente farmi fb =__=

tartina ha detto...

@Elisa: noo che peccato! aspetta e prima o poi arriverà il momento giusto per gli stuzzichini caciosi :D eheh

@tesh: anch'io sono bianca come un cadavere! che bello! (ahahaha) sìsìsì aperitiviamo insieme! io ho biologia il 2 febbraio, sempre se lo passo dopo fino al 1 marzo sono libera, una capatina a roma ce la posso anche fare :D
ahah se tu, tesh, ti fai fb penso che avverrà una svolta. magari inventeranno il cioccolato al gusto di formaggio, o si inizierà a mettere il cumino sul gelato, non so.
***

cavoliamerenda ha detto...

ho voglia di provarli da quando li ho visti la prima volta, se sono così parmigianosi... non posso più aspettare"!
PS: anche a me piace l'apericena, con la compagnia giusta che parla con me e non al telefono e se la musica non è tropppo alta ma finora a Firenze ho trovato solo posti dove la qualità del cibo del buffet è davvero scadente...

cavoliamerenda ha detto...

ommioddio Onde... non prenderò mai più una patatina al bar!!!

Rosmarina ha detto...

Cariiiiiini...
Io devo dire di non andare pazza per stuzzichini e Happy Hour in generale - anche se dicendo ciò vado decisamente contro la tradizione della mia città... Padova è la capitale dello spritz! Ma, sinceramente, preferisco mille volte fare una bella cena, prendere la macchina (io dalla parte del passeggero haha.... sto ancora facendo le guide) e andare a bermi una bella birra! Eh sì, un po' "rustico" ma una volta a settimana ci sta ;)
Devo dire però che se mi trovassi davanti a queste stelline cicciottelle probabilmente mi farei piacere l'aperitivo... Facendole fuori tutte, rigorosamente senza spritz! XD

Rosmarina ha detto...

Ah, sì sì l'ho fatta la lemon meringue pie... Ma quanto bella è la meringa italiana? Credo abbia la consistenza che da piccola immaginavo fosse esclusivo appannaggio delle nuvole...
Le foto sono venute VER-GO-GNO-SE, erano già le 5 di pomeriggio e mi ero dimenticata che in inverno il sole tramonta alle 4 e mezza :X (Odio l'inverno......) quindi chissà se posterò! Chi vivrà vedrà, si stava meglio quando si stava peggio e uomo avvisato mezzo salvato. Ahhhh okkkkk sto sclerando a causa del passé composé...... Ciau

tartina ha detto...

@cavoli a merenda: la loro caciosità supera ogni aspettativa, provali! a firenze non è male il kitsch ;)

@mari: eheh io anche sono pro-cena! ma un apericena ogni tanto lo sopporto (: non sai che soddisfazione guidare da soli e andare a prendersi la birra! poi, però, tocca aspettare che il tasso alcolico nel sangue si abbassi, casomai venisse ritirata la patente appena presa... -.-" baci!

Rosso Zafferano ha detto...

Ciao! Complimenti per la tua ricetta, sembra davvero buona!
Posso postarla nel mio blog? Raccolgo ricette preparate con lo zafferano..
rossozafferano.blogspot.com
grazie

tartina ha detto...

@Rosso Zafferano: volentierissimo, ne sarei onorata :D

ELel ha detto...

Ho fatto per Natale qualcosa di molto simile e sono andati letteralmente a ruba! Bel blog, lo metto tra quelli da seguire!