lunedì 1 febbraio 2010

Cha no yu - Green tea sweets


Green tea sweets, originally uploaded by la tartina.

I tabloid impazzano: Prince of Wales and Lady Grey just married. Matrimonio in grande per il Principe del Wales e l'amata Lady Grey: lei, un abito sontuoso color lavanda e fiordalisi intrecciati tra i capelli, lui un rigoroso smoking nero. Preserveranno la nobile dinastia, e la porteranno avanti con sapienza ed eleganza. Lui proviene dalla Cina, è delicato e apprezzato da tutti; lei, Mary Elizabeth, dai tipici tratti orientaleggianti, è decisa e forte, vitaminica direi. Il padre Earl Grey, orgogliosissimo, ha portato fiero sua figlia all'altre, non riuscendo a nascondere una lacrima scendere sulla guancia solcata dalle rughe. Tantissimi illustri invitati ai festeggiamenti, tra cui la bella indiana Darjeeling, la ex del Principe mollata brutalmente davanti ad un aereo per Thaiti, che afferma di essere realmente felice per le nozze. O almeno così dice. Nascosto dietro una colonna di pasticcini di frolla, si scorge anche Bancha, magnate di un grande impero economico: raffinato e altero, appare sempre un po' riservato e piuttosto burbero con la stampa. Grande amico di Lady Grey, nonché suo compagno al college, si vocifera su un plausibile amore non ricambiato da parte di lui. Ma si sa, sono solo gossip, e io non voglio certo esprimere giudizi avventati sullo sguardo perso e affranto dipinto sugli occhi di Bancha quando guarda la futura Principessa del Wales scendere le gradinate con grazia! Le sorelle di Lady Grey, Sencha e Tencha, pur essendo gemelle, non potrebbero mai essere così diverse. Tencha si gira attorno, controlla che tutto proceda per il meglio, vorrebbe che la cerimonia della sorella fosse perfetta, saluta gli invitati, li accoglie, pensa alle tartine all'avocado e al salmone. Brillante e pungente, dirige una casa di moda; è al suo terzo matrimonio e ha due figli, ma sembra essere presa più dalle sue incombenze che dalle esigenze familiari. Sencha è l'opposto: pallida e remissiva, nel suo abito verde scuro, sembra invisibile. Si muove con circospezione tra la folla. Sembra quasi non voglia farsi notare, e probabilmente non vede l'ora di tornare sui suoi amati libri. Il cugino del principe, nonché suo migliore amico Karkadè, spicca tra i presenti per il deciso colore rosso del suo smoking. Noto casanova, è alla ricerca della sua prossima preda. Uh-oh, sembra proprio che l'abbia trovata: ma sarà contento il marito di Tencha della cosa? Intanto il pestifero Pai-mu-tan, fratello minore del Principe, semina panico nel bel mezzo della festa: alza la gonna a Yin-chên, che sembra così una moderna Marilyn Monroe, rovescia il punch addosso a Gunpowder, non conoscendo forse la sua proverbiale irascibilità. Quieta e serafica è invece la piccola Jasmin, figlia del Principe e di Lady Grey: nata da pochi mesi, osserva tutto con grande cura, non lasciandosi sfuggire neppure il dettaglio più minuto. Compreso Matcha, il prezioso animale domestico di famiglia: un grande gatto di razza pregiata, la cui coda viene immediatamente afferrata dalla piccina, che non gli lascia scampo. La grande cerimonia, la famosa Cha no yu, celebrata alle 5 del pomeriggio dall'esimio Cappellaio Matto, è ormai giunta al termine. Quanto durerà l'amore tra il Principe e Lady Grey? Nessuno può dirlo con sicurezza, ma una cosa è certa. Sembra essere infinito quando il Principe e Lady Grey si sussurrano piano a vicenda: "Ho voglia di ."
(Ogni riferimento a fatti, cose e persone è puramente casuale. I personaggi non esistono, o perlomeno solamente sul mio scaffale, tra bustine di tè, infusi e tisane.)

Poiché sono riuscita finalmente a mettere le mani sulla preziosa e costosissima polvere verde di tè Matcha, ormai celeberrima nella blogsfera, ho messo subito in pratica una ricetta trovata sul Cavoletto e da Tuki. La consistenza friabile dei biscottini è deliziosa, mentre il sapore... beh, presente la sensazione che si ha nell'addentare del tè verde solido? Ecco.

Green tea sweets

Ingredienti:

90 g di zucchero a velo
140 g di burro a pezzetti
3 tuorli grandi (60 g)
1,5 cucchiai da tavola di matcha
220 g di farina
200 g di zucchero semolato per la copertura

Procedimento
Setacciare il matcha con lo zucchero a velo e versarli nel recipiente della planetaria, unirvi il burro e lavorare con la foglia (o gancio K) fino ad ottenere un impasto perfettamente liscio ed omogeneo; unire la farina setacciata, continuando a lavorare, ed impastare fino a quando il tutto non risulta ben amalgamato; infine, aggiungere i tuorli e lavorare velocemente fino a quando non saranno ben incorporati nell'impasto. Formare un disco con l'impasto, coprirlo e lasciarlo in frigo per circa 30'. Preriscaldare il forno a 160-170°C, stendere l'impasto ad uno spessore di poco superiore ad 1 cm (io li ho fatti più bassi) e, con un tagliapasta di circa 5cm di diametro, ricavare i biscotti e passarli nello zucchero semolato. Sistemare i biscotti su una teglia rivestita di carta forno e cuocere per circa 15-20 minuti, i biscotti devono essere appena dorati sui bordi. Trasferire su una griglia di raffreddamento e lasciare che si raffreddino completamente. Conservare in una scatola di latta.

24 commenti:

Fiordilatte ha detto...

ahahaha tartina se ti dico cosa ho pensato appena ho letto Prince of Wales e Lady Grey mi prendi per deficiente... mi son detta "Ma la fidanzata del principe William non si chiamava Kate Middleton??" ok, è tardi e ho bisogno di dormire. Cmq mi hai fotto morire dalla risate... come lo trovi questo matcha?? Io così così...

Carolina ha detto...

Io faccio una corte spietata a questi biscottini da una vita, ma non ho avuto ancora l'occasione di provarli...
Ma fammi capire: quindi il sapore del tè matcha si sente proprio tanto?! Perché quella è l'unica cosa che mi fa un po' desistere dal farli...
Un bacio e buona settimana!

tartina ha detto...

@Fiordy; ahahaahah infatti il mio intento era proprio quello di tenervi col fiato sospeso fino all'ultimo! (: a me non fa impazzire, sarò sincera,e che non me ne vogliano gli estimatori. io preferisco berlo in tazza :P

@Caro: bonjour, cara! enti, sono tanto carini, verdi, friabili e zuccherosi! però sì, il sapore del matcha è predominante, davvero troppo per me. non so se sia una questione di gusti o abitudini, fatto sta che no, non mi ci riprovo a farli... grazie, baci e buona settimana anche a te!

Fiordilatte ha detto...

oh bene, son contenta che nemmeno a te piacciano :P e pensare che tu ami il tè verde...a me sto matcha non va proprio giù. Proverò a dargli una chance nelle tagliatelle fresce e poi stop :)

eli ha detto...

Ahahahah! anche tu come creatività, non scherzi!
Carinissima questa storia, nella fantasia mi ero già costruita delle bustine di tè con gambette e braccine eheheheh!
Ma Orange Pekoe non è stato invitato alla cerimonia?
Buona settimana ;)

:: Anemone :: ha detto...

Ah ah ah.. non so se ridere di più per il post o per i commenti..sei troppo forte! Ironica e sensata!!

Un bacione <3

tartina ha detto...

@Fiordy: infatti! pensa che se non lo ama una tè verde-addicted come me... :P è solo una questione di gusti, comunque. vai, prova le tagliatelle e poi fammi sapere! io devo assolutamente consumare questo barattolino, tra l'altro costosissimo! :|

@eli: ehm, eli. non entriamo in questioni delicate, ti prego. è risaputo che al principe non è andata mai giù quella cosa sull'affare dello zucchero di canna... non sapendo come comportarsi, ha deciso di non invitarlo alla cerimonia. comunque si vocifera che o.p. si sia infiltrato comunque al party, sotto forma di mentite spoglie! (c'è chi dice come camomilla, chi come tisana al finocchio, anche se ne va della sua virilità!) buona settimana anche a te!

@anemone: grazie tesora (L)

meringhe ha detto...

Vorrei avere più tempo per fermarmi sempre a leggere e commentare i tuoi aneddoti buffi ma spesso come oggi mi devo limitare ad una scorsa veloce della ricetta e della foto.
Il matcha secondo me è caro arrabbiato, è davvero uno sproposito dalle mie parti, e quello che può regalare in profumo all'inizio, lo perde in gran parte nel forno. Però sull'estetica niente da dire! ciao!

Onde99 ha detto...

Li ho fatti anch'io l'anno scorso e mi erano piaciuti moltissimo... perfetti come dolce di nozze, no? ;-) Almeno di nozze come queste...

tartina ha detto...

@sara: ti capisco, saretta! anche io sono sempre di corsa, che stress -.-" sì, assolutamente troppo costoso! un bacione, a presto!

@ondy: hmm a me non hanno fatto impazzire, ti confesserò! però rimane il mio amore sconfinato verso ogni tipo di tè (:

Micaela ha detto...

questi li ho fatti anch'io, più di una volta, mi piacciono troppo!!

tesargento ha detto...

nooooo questo post era tenerissimo *__* ora lo giro subito a mia sorella!
Io pure li ho fatti (anche se un po' più doppi)e la reazione di mio fratello è stata..beh..sorvoliamo.. credo sia stata la prima volta che lasciava qualcosa nel piatto! A me sinceramente sono piaciuti, anzi, la metà che avevo fatto senza la passata finale nello zucchero mi è piaciuta più della metà zuccherosa. Però io per il sapore del matcha sono drogata quindi magari non faccio troppo testo
Certo, con quello che costa il thè la prossima volta faccio mezza dose solo per me =__=
Ai loro palati profani prepariamo quelli con le gocce di cioccolato :p
Baci (e buon inizio settimana)
Tesh

Carolina ha detto...

Mi consola questa cosa...
Per adesso pure io e il matcha abbiamo un rapporto di amore/odio... Chi vivrà vedrà!
Baci!

Cuochella ha detto...

leggendo le proporzioni degli ingredienti ne immagino facilmente la friabilità di cui parli..mmm...e poi hanno un bellissimo colore!

La cuoca Pasticciona ha detto...

Interessanti i tuoi biscottini an tea.. vai a vedere sempre se ti va i miei cioccolatini... davvero bello il tuo blog... bacio a presto

tartina ha detto...

@Micaela: ;)

@tesh: ahahah sììì ai profani lasciamogli i chocolate chip cookies, anche se... quasi quasi... ahah la stessa rezione di tuo fratello ce l'ha avuta mia mamma! che poi quando uno cucina una cosa osannata nei foodblogs si aspetta una reazione esagerata, è una pugnalata al cuore la smorfia di disgusto che si dipinge sulla bocca dell'assaggiatore -.-" buona settimana anche a te :*

@Carol: infatti! hakuna matata!

@Cuochella: huhu ma grazie :)

@La cuoca Pasticciona: volentieri :D

Vale ha detto...

sono sicuramente bellissimi da vedere, però non avendo mai assaggiato il matcha... e visti i pareri discordanti... dici che li posso fare anche con un altro tè verde? grazie in anticipo per la risposta... ciao ciao

jasmine ha detto...

Addentare te verde solido: devo provare :)
Tra l'altro ho del matcha in casa, quindi ora che me lo hai ricordato farò senz'altro questi biscottini!

ele ha detto...

hahahahahahaha! ma come ti vengono certi racconti? ed io che fino all'ultimo ho pensato di essermi persa davvero un matrimonio coronato! hahahahaha! bravissima tarty! hahaha! buoni i biscotti! hahaha! un bacio

Elisa ha detto...

Io non ho ancora mai provato il tè matcha nè il tè verde in generale Non so, da una parte quel colore verde brillante mi affascina da morire, dall'altro sono alquanto scettica!

tartina ha detto...

@Vale: ma grazie! non so dirti però la resa con un altro tipo di tè verde... :( io penso che tu possa comunque provarci, basta che il tè ovviamente sia in polvere, come il matcha ;) fammi risapere poi, che sono curiosa!

@jas: perfetto! e tu sei anche menzionata nel racconto :P eheh

@ele: ahahahah davvero? almeno con te sono riuscita nell'intento allora! :D

@Elisa: parli con una che da 3 anni beve OGNI POMERIGGIO una tazza di tè verde. provalo, oltre che buono fa davvero benissimo ;) a me comunque il matcha non ha entusiasmato... :P

Laura ha detto...

Complimenti per il tuo blog che è bellissimo...e qusti biscottini sono meravigliosi!
Ciao, Laura

Giulia dans le noir ha detto...

E pensa che quando ho cominciato a leggere la tua "novel" mi sono "rimproverata" di non seguire assiduamente (anzi, di non seguire affatto) i gossip, a livello nazionale o internazionale che sia... E mi sembrava strano che uno si chiamasse di nome Earl Grey, ma mi sono detta che, magari, era il "fondatore" della compagnia che vende l'omonimo tè... (c'è una compgnia che lo vende , il tè earl grey, tra l'altro? credo proprio di no...)

Faccoo la corte al té Matcha da lustri ormai... e sempre con ingente fallimento... tu dove l'hai trovato? non è sostituibili con il té verde "normale"?

un abbraccio cara e buona giornata


Giulia

tartina ha detto...

@Laura: oooh ma grazie :) torna a trovarmi!

@Giuli: ahah non so giuli cara, io l'earl grey bevo quello prodotto dalla twinings ;P
comunque, il matcha me lo ha regalato mio cugino per il compleanno, visto che anche io non riuscivo a reperirlo... lui invece l'ha trovato a roma, in un negozietto coreano sotto casa sua! è che costa una cifra improponibile! comunque credo che tu possa sostituirlo, a patto che il tè sia in polvere, e non in foglie!
un bacione!