lunedì 18 maggio 2009

Il Favoloso Mondo di tartina


A tartina piace: l'odore delle pagine di un libro appena acquistato; gli stampi in silicone per muffins di varie forme; togliersi il Vinavil dalle mani; scoppiare le bollicine della carta da imballaggio; dare soprannomi alla gente; fare caricature e vignette; leggere le scritte in inglese quando è sola; immaginare colonne sonore per ogni momento della sua vita; mangiare il cubetto di ghiaccio che rimane alla fine del drink; l'odore del pane appena sfornato; vedere film d'autore; la erre dei francesi; Johnny Depp; farsi scrocchiare le dita delle mani; risolvere i cruciverba impossibili; programmare; sognare ad occhi aperti; sfogliare riviste di moda mentre si mette lo smalto; i momenti di impasse; riportare citazioni di film famosi; l'umorismo di Woody Allen; le fotografie in bianco e nero; saturare le immagini con Photoshop; il pizzo nero sulle magliette; aggiornare le pagine di Internet; provare nuove ricette; stare sotto la doccia d'inverno; il tè verde; gustare il sorbetto al limone mentre guarda un nuovo episodio di Gossip Girl; scrivere i suoi post; il doposole sulla pelle; giocare a Bubble Breaker sul cellulare; stare al telefono; cantare le canzoni Disney sotto la doccia; il sapore dell'Efferalgan; masticare lo stecco del ghiacciolo; fare degli elenchi; bere un biecchere d'acqua appena si alza; spettegolare con le amiche; spulciare i blog di fashion street style; fare l'aperitivo quando è bel tempo; la parola "pastorizzare"; collezionare collane di varie forme e colori; farsi lo scrub.

A tartina non piace: che qualcuno le dica "Te l'avevo detto, io!"; piangere quando affetta le cipolle; il ticchettio degli orologi, soprattutto di notte; le penne che finiscono l'inchiostro nel momento stesso in cui si deve usarle; sentirsi osservata; essere al centro dell'attenzione; camminare a piedi scalzi; sudare in posti molto affollati; ripetere quello che ha appena detto; essere pizzicata dalle zanzare; farsi la ceretta; pulire il bagno; chi fissa la gente per guardare come è vestita; dimenticare i sogni fatti; non ricordarsi il nome dell'autore di un libro o di una canzone; ricaricare l'i-Pod; essere derisa; la carta igienica che rimane attaccata sotto la suola delle scarpe; essere copiata; mettersi lo smalto sulle unghie dei piedi (ma lo fa per necessità); avere qualcuno che la osserva mentre sta mangiando; la vodka liscia; seguire una lezione senza neanche un minuto di pausa; non ricordarsi dove ha messo quello che le serve; il bagno degli autogrill; quando il piccì le si impalla tutto; modificare i suoi programmi; prendere il sole da sola; il vento che le scompiglia i capelli; gli errori di ortografia; dover comprare le gomme da masticare al bar solo per usufruire del bagno; fare le file in automobile; vedere i genitori che viziano i bambini; le ingiustizie; il tessuto sintetico; rosso e rosa insieme; struccarsi quando torna tardi la notte; Maria De Filippi; chi si introduce nei discorsi senza sapere di che cosa si stava parlando; l'odore della benzina; "avere un attimo di pazienza" e "attendere in linea, prego".

Ah, dimenticavo. A tartina piace anche rompere la crosta della crema catalana con la punta del cucchiaino.


Crema catalana

Ingredienti per 6 cocottine

500 ml latte
4 tuorli d'uovo
100 g zucchero semolato
40 g amido di mais (maizena)
1 limone piccolo
1 stecca di cannella

100 g zucchero di canna

Procedimento

Grattugiare la buccia del limone e porla in un tegame insieme al latte e alla cannella; portare il tutto a ebollizione, quindi togliere il tegame dal fuoco. Lavorare, in un altro tegame a parte, i tuorli d'uovo e lo zucchero semolato con l'aiuto di una frusta, aggiungendovi poi anche l'amido di mais, sciolto precedentemente in un po' di latte freddo. Mescolare il composto ed unirvi il latte bollente filtrato con un colino, non smettendo di mescolare. Portare il tutto ad ebollizione facendo cuocere a fuoco vivace e continuando a mescolare; lasciare cuocere per altri 2 minuti, ottenendo così una crema morbida e liscia, poi togliere dal fuoco. Versare la crema ancora calda nelle apposite pirofiline. Una volta raffreddata, porre in frigorifero e farla riposare per almeno 3 ore. Al momento di servire, cospargere la crema con lo zucchero di canna, e mettere le cocottine sul piano più alto del forno sotto il grill per circa 5 minuti, permettendo così allo zucchero di caramellarsi e di creare la crosticina. Se si dispone di un flambatore, tanto meglio.

17 commenti:

Onde99 ha detto...

Mi hai commossa, mi hai ricordato me quando avevo la tua età e in qualcosa anche ora... anche se lo smalto non me lo metto più e questo è un vero peccato...
Anche a me piace rompere la rompere la crosta della crema catalana con la punta del cucchiaino. E ancor più quella della crème brulée, ma temo che, se non mi decido a prepararmela da sola non riuscirò più a farlo, di rompere la crosta, voglio dire: sono tre volte che al ristorante chiedo la crema catalana e tre volte che mi portano una crema coperta di caramello liquido... NON CRISTALLIZZATO!!! Adesso mi segno la tua ricetta ed entro in azione!

Virginia ha detto...

Ehm, anche a Virginia piace la creme brulèe...

lenny ha detto...

Molte delle cose che piacciono a tartina, piacciono anche a me: sarà contagioso?

Fiordilatte ha detto...

i tuoi post sono così belli che il più delle volte non riesco a focalizzarmi sulla ricetta ^__^
Va beh, mi hai fatto tanto sorridere stamattina! Soprattutto con il "tartina odia pulire il bagno" eheheheh

paola ha detto...

....anche a nocciole tostate piace rompere la crosticina croccante della crema catalana!!!
bellissimo post!!!

eli ha detto...

Ci credi che non sono mai riuscita a mangiare una Crema catalana croccante?
Perchè, come Onde, le poche volte che l'ho chiesta mi sono vista arrivare un volgare budino :(
L'accoppiata colore rosso/rosa...Aaaarrrrghh! terrificante! Ed è un binomio gettonatissimo fra le bimbe nella scuola dove lavoro(o forse fra le madri prive di gusto!).
E' sempre un piacere leggerti!

Carolina ha detto...

Era molto divertente e tenero!
Potrei farti la lista delle mie cose che mi piacciono e non che sono in comune con le tue, ma non è questo il posto adatto...
Concordo con Fiordilatte quando sostiene che si finisce per non focalizzarsi sulla ricetta, ed è un peccato. Anche perché le ricette sembrano sempre così squisite...
Buona settimana cara Tartina!

:: Anemone :: ha detto...

Sei deliziosa e tenerissima!!
Bellissimo questo post!!
Un bacione e buona settimana!!

tartina ha detto...

Awaw :°D Mi fate commuovere così!

@Ondina: Questi ristoratori! Provaci, il fai-da-te è sempre la miglior cosa in fatto di cibo.

@Virgi: e a tartina piace che anche a Virginia piaccia la crème brulée!

@lenny: Ahahahah Tartinepidemia!

@Fiordilatte: Oddio, grazie cara!
Sìsì, è orrorifico pulire il bagno! Blah :|

@paola: Vedo che è una passione comune, allora :) Grazie!

@Carol: Ma grazie mille, Caro! Buona settimana anche a te!

@anemone: Grazie anche a te, ciccia! Baci e buona settimana.

manu e silvia ha detto...

Eh, c'è più di qualcosa in cui la pensiamo allo stesso modo!
molto buona e raffinata la crema!
bacioni

tartina ha detto...

@manu e silvia: Eheh :D
Grazie, ragazze!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Sai, ho annuito parecchie volte sia su I like sia su I don't like ... and so I like tartina!!! :-)

Maya ha detto...

Cara Ameliè/Tartina.... quanto ci somigliamoooooo! ti adoro anche solo pe aver usato lo stile di quel superbo film!

tartina ha detto...

@twostella: Ma grazie, cara! Tartina fan club?

@Maya: Ihih grazie!!!
Sì, quel film è splendido. Una volta un mio amico mi disse: "Ogni volta che lo vedo mi viene voglia di ballare un valzer con mia mamma."
Più o meno è proprio quella la sensazione che dà :]

fiOrdivanilla ha detto...

ciao tartina! ricambio volentieri la tua v isita, che mi ha fatto molto piacere ricevere! Grazie per essere passata e di aver commentato :)
e devo rivelarti che... mi sa tanto anch'io nel week-end passerò con più calma da qui, perché a quanto vedo mi piace molto il tuo b log!

io purtroppo non ce l'ho il cannello da cucina.. quindi dici che potrei riuscire a fare la tanto desiderata crosticina col solo ausilio del grill del forno??? sarebbe un sogno *_*

tartina ha detto...

@vanilla: Ma certo, basta mettere le pirofile sulla griglia più alta ;)
La tanto agognata crosticina verrà caramellosa e croccante.
Ti aspetto allora!

Chiara ha detto...

eccola la crema di cui mi parlavi!!!
la foto è bellissimaaa!!!
bellissimo questo post, molto molto bello!mi sono piaciute un sacco le cose che piacciono e nn piacciono a tartina:))
baci