mercoledì 12 agosto 2009

Cercasi tartina disperatamente


Pasta piccantina con le briciole, inserito originariamente da la tartina.

Chi ha inventato il detto "niente nuove, buone nuove" secondo me non aveva considerato molti aspetti. Ad esempio, che fosse successo qualcosa di male: che so, il postino morso da un cane e la lettera perduta, oppure la linea telefonica guasta. Non è necessariamente detto che, se non si hanno notizie da qualcuno, è perché questo qualcuno ha raggiunto il nirvana, è felice e ha vinto la lotteria. Detto questo, non preoccupatevi. Non mi è successo niente, questi giorni di silenzio sono dovuti alla mancanza di tempo più che a qualcosa di grave o spiacevole (*tocca ferro). Sono in vacanza, cucino poco, fotografo poco e ho un sacco di cose da fare, anche se è un controsenso e dovrei essere in assoluto relax. Comunque, diciamo che in questo caso sta meglio il detto "Chi non muore si rivede". Pensate fosse facile liberarvi di me? eheh :)

La ricetta che vi propongo è tratta nuovamente da Sale&Pepe di questo mese, una pastasciutta facile e veloce, ma che appaga e dà gusto.

Pasta piccantina con le briciole

Ingredienti per 4 persone

320 g spaghetti
80 g olive nere denocciolate
30 g capperi
un peperoncino fresco
un mazzetto di prezzemolo
uno spicchio d'aglio
40 g di pane secco (il mio consiglio è quello di tagliare delle fette dal pane fresco e poi farle seccare, sarà più facile grattugiarle)
olio extravergine di oliva
sale

Procedimento

Tritate l'aglio con il prezzemolo e il peperoncino e, separatamente, le olive e i capperi. Grattugiate il pane grossolanamente, fatelo dorare in una padella con 4 cucchiai di olio, trasferitelo su un piatto e tenetelo da parte. Versate in padella altri 3 cucchiai di olio, unite il trito aromatico e fatelo soffriggere leggermente. Aggiungete il trito di olive e capperi, lasciate insaporire per un paio di minuti mescolando e poi mettete di nuovo in padella le briciole di pane fritto tenute da parte. Lessate la pasta in acqua bollente salata, scolatela al dente e fatela saltare per qualche istante nella padella con il condimento. Servitela subito, caldissima, accompagnandola, se vi piace, con scaglie di pecorino.

7 commenti:

Carolina ha detto...

Ciao Tartina!
Beh, decisamente meglio così!!!
Goditi le tue vacanze e ci "leggiamo" di tanto in tanto...
Mi piace molto l'idea delle briciole nella pasta...
Buonanotte!

Fiordilatte ha detto...

Ma fai bene a latitare, in fondo sei in vacanza e un po' di disintossicazione da pc male non fa :)
Mi piace molto l'idea delle briciole nella pasta, su Sale&Pepe di giugno c'erano diverse ricette così!

manu e silvia ha detto...

Ciao! ma come dev'essere saporita questa pasta! con le olive nere ed i capperi fà molto mediterraneo ed il pane secco ci incuriosisce moltissimo! così semplice e veloce che non ci resta che provarla ;)
Un bacione

eli ha detto...

Rposa riposa...ogni tanto bisogna staccare la spina da tutto...anche dalle cose piacevoli, ma che però rappresentano la routine.

Ogni tanto anch'io riaccendo il PC ( quando devo scaricare le foto)e più che altro vado a vedere cosa succede dai miei blog preferiti, così sono passata anche da te e ti lascio un grande abbraccio :))))

Buonissima la pasta con il pane fritto!

babi ha detto...

Ciao tartina latitante! :) No dai, fai benissimo a prenderti un po' di riposo, ci vuole! io invece sono di nuovo in giro, visto che lo studio chiama, sob! Questo piatto piccantino dev'essere delizioso, e la foto è bellissima, brava tartina! Un bacio e buone vacanze! :)

Chiara ha detto...

buonaaa! da provare presto!

tartina ha detto...

@Carol: buone vacanze anche a te, purtroppo però siamo giunti alla fine... baci!

@Fiordilatte: eheh
sì, le briciole ci stanno benissimo, davvero!

@manu e silvia: Brave! Avete trovate l'aggettivo più indicato per questa pasta: mediterranea ;)

@eli: Hai detto una grandissima verità, eli. La routine, seppur gradevole, viene a noia dopo un po' :P

@babi: Lo studio chiama anche me, e proprio per questo, tra un impegno e un altro, postare mi riesce più difficile :) Uff, è traumatico rimettersi sui libri ad agosto! :|
Sono contenta che ti piaccia la foto!

@Chiara: Sì, assolutamente ;)